Si può resistere all’amore? I greci tra potere divino e libertà

Incontro con Eva Cantarella (apri link)

Eva Cantarella, la nota giurista e grecista autrice di svariate opere sull’antichità greca e romana, ripropone il suo libro di successo, L’amore è un dio. il sesso e la polis, Feltrinelli, ultima ed. 2012, in una nuova chiave di lettura.

Dagli antichi greci l’amore era considerato come una forza invincibile e ineluttabile. Non a torto, forse. Il tema è sempre attuale, il dibattito sempre aperto: l’universo dei miti apre ampi squarci sulle profondità della psicologia umana e sui più reconditi suoi aspetti.

Si parte da Eros, il dio armato, che con il proprio arco scoccava frecce spesso mortali (chi ne veniva colpito non aveva scampo: si innamorava) per raccontare delle altre divinità olimpiche e preolimpiche, delle loro avventure sempre originate dall’amore sensuale e passionale, che hanno reso sempre affascinante la mitologia greca.

E quando questa viene spiegata con un linguaggio semplice e non accademico, elegante ma colloquiale, affinché possa invogliare tutti a conoscere meglio i nostri antenati, allora si spiega il successo di un libro.

L’evento è organizzato in collaborazione con il CSTG Centro Studi della Terapia della Gestalt.

avv. Giovanni Bonomo – Centro Culturale Candide

 

Nota sull’autrice 

Eva Cantarella ha insegnato diritto romano e diritto greco all’Università Statale di Milano e in altre università italiane e straniere. Collabora da anni alle pagine culturali del Corriere della Sera. I suoi libri, dedicati in modo particolare alla storia della condizione femminile, senza trascurare i temi della sessualità e del diritto criminale, sono tradotti in molte lingue straniere. Tra di essi “L’amore è un dio”.

 

Lascia un commento

Usiamo i Cookies per assicurarvi la miglior esperienza nel nostro sito. Se continui ad usare il nostro sito significa che sei d'accordo nell'utilizzo. Ok